Togliere i segni dal legno

0
380
Togliere i segni dal legno
Togliere i segni dal legno

Come togliere i segni dal legno

Il legno è un materiale molto delicato, facilmente rovinato dal calore e dalle scalfitture; tuttavia, nonostante le dovute attenzioni può capitare che subisca dei danni. Vediamo, allora, come sia possibile rimediare.
Difficoltà: Facile

Come eliminare i segni dal legno

  1. Innanzitutto, per evitare di danneggiare il legno è opportuno evitare di appoggiarvi direttamente oggetti caldi ed utilizzare, invece sempre un sottopiatto; asciugare subito le gocce ed accertarsi che eventuali soprammobili non graffino la superficie: in caso contrario, incollare dei feltrini di protezione.
  2. L’alcol danneggia le superfici di legno lucido e lascia dei segni bianchi, quindi è opportuno asciugare o tamponare subito le gocce; per togliere la macchie di alcol bisogna strofinare energicamente la zona con il lucidante abituale; se ciò non è sufficiente, occorre strofinare lungo le venature con un lucido per metalli e un panno morbido.
  3. Le bruciature leggere, in genere, sono rimediabili sul legno duro mentre sulle superfici impiallacciate è necessario asportare la parte danneggiata e impiallacciare di nuovo. Per togliere le bruciature leggere bisogna strofinare con un lucidante per metalli; mettere, quindi, della carta assorbente bagnata sul legno, coprire con una pellicola aderente e lasciarla per una notte.
  4. Le bruciature gravi, invece, richiedono un intervento più drastico; nel caso di mobili pregiati, però, è meglio rivolgersi ad un restauratore esperto. Comunque, in caso di bruciature gravi bisogna grattare il legno bruciato con un coltello affilato; applicare, quindi, dello stucco per legno, farlo asciugare e dipingere, poi, la parte con un colore che si intoni al resto.
  5. segni di calori sono originati dai piatti o dalle pentole calde appoggiati sul legno; per eliminare questi segni occorre passare un lucido per metalli in crema lungo le venature oppure applicare un impasto di olio vegetale e sale e lucidare dopo un paio di ore.
  6. In caso di ammaccature bisogna agire velocemente perché nel legno si possono formare delle crepe: in questa circostanza è necessario togliere la parte rovinata e sostituirla con un’altra. Le ammaccature si possono eliminare riempiendo la cavità con acqua tiepida, lasciandola penetrare oppure coprire con carta assorbente bagnata e passare un ferro da stiro caldo.
  7. I graffi sul legno vanno riempiti ed in commercio si possono trovare degli stick in una vasta gamma di tonalità adatte ad ogni tipo di legno. Per rimediare ai graffi, bisogna strofinare la zona interessata con cera d’api e olio di lino, quindi lucidare; oppure, si può utilizzare un pastello a cera o un lucido per scarpe di un colore intonato.
  8. Anche l’acqua macchia e può penetrare nel legno non verniciato; all’occorrenza occorre tamponare subito e lasciare asciugare la parte; quindi, passare un lucido per metalli in crema seguendo la venatura oppure mescolare un po’ di cenere di sigaretta con paraffina e strofinare.
  9. Le macchie di grasso, se non affrontate subito, lasciano un segno scuro e permanente sul legno. togliere subito l’unto in eccesso, quindi usare aceto puro per sciogliere il grasso; poi, pulire con un panno imbevuto in una soluzione di aceto e acqua tiepida in parti uguali.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome