Come fare le talee radicate in acqua

0
2697
Come fare le talee radicate in acqua
Come fare le talee radicate in acqua

Talee radicate in acqua

Vediamo con l’ausilio di questa guida come predisporre l’occorrente per ottenere le talee radicate in acqua.
Difficoltà: Facile

Come preparare l’occorrente per ottenere le talee radicate in acqua

  1. Per ottenere delle talee radicate in acqua, è preferibile utilizzare un vasetto di vetro come quelli utilizzati per le marmellate o i sottaceti. Questo recipiente deve essere riempito di acqua fino a circa 2 cm dall’orlo e poi coperto con un pezzo di foglio di alluminio, fissato al bordo mediante un elastico.
  2. Preparato il vasetto, le talee devono essere inserite nel contenitore attraverso piccoli fori praticati nella carta. I gambi devono essere immersi nell’acqua per 1/2 – 2/3 circa della loro lunghezza. E’ importante mantenere l’acqua sempre alla stessa altezza e, se necessario, rabboccarla. Il vasetto deve essere tenuto in un luogo luminoso e caldo.
  3. In alternativa all’acqua, è possibile utilizzare uno specifico gel in grado di far sviluppare le radici in mancanza della composta e reperibile presso i negozi di giardinaggio.
  4. L’utilizzo del gel comporta maggiori vantaggi in quanto esso permette di far radicare molte più talee nello stesso momento, è possibile far radicare anche le talee fogliari e protegge le delicate radici nel momento in cui si trasferisce la piantina nel vaso, perché il denso strato di gel che le ricopre le protegge dai colpi derivanti dalla sistemazione della composta nel vaso stesso.
talee in acqua
talee in acqua

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome