Cosa visitare in Kenya

0
68
Cosa visitare in Kenya

Safari in Kenya

Molti di noi sono cresciuti con il sogno dell’Africa come terra selvaggia e in cui la natura domina sopra ogni cosa. Oggi sappiamo che l’Africa non è che un continente come tutti gli altri, e che al suo interno vanta una varietà culturale, morfologica e antropologica da indurre a ricredersi sulla correttezza dell’uso della parola “Africa”. In effetti, a ben vedere ciascuno stato africano è una nazione a sé, piena di idiosincrasie, peculiarità e una storia propria che ha connotato il suo paesaggio e i suoi abitanti a modo proprio. Figurarsi l’Africa è un po’ come figurarsi l’Europa: non una, ma mille definizioni, mille sfaccettature, la consapevolezza di non poterle racchiudere tutte in unica bolla sferica dai contorni netti. In questo articolo non parliamo di Africa, ma parliamo di Kenya.

Chi dice Africa vuole dire Kenya

Il Kenya è uno stato africano che si estende nella regione orientale e si affaccia sull’Oceano Indiano. È una nazione ricca di una varietà paesaggistica che lascia stupefatti: dalla savana, alla Rift Valley, dai laghi alle montagne, fino alle splendide spiagge. La sua capitale è Nairobi, una città profondamente contraddittoria, in cui vivono ricchi e poveri, quasi senza vedersi a vicenda.

È una terra ricca di animali e di vegetazione. Vi sono leoni, zebre, gnu, rinoceronti, elefanti e altri tantissimi esemplari di fauna africana di ineguagliabile bellezza.

I parchi e le riserve contribuiscono a rendere fruibile e protetta questa varietà e la valorizzano ricevendo un’accoglienza fortemente positiva dai tanti turisti che li visitano ogni anno.

In questa guida cerchiamo di raccogliere tutte le più interessanti tappe in questo Paese e di rivelarti cosa da vedere in Kenya di assolutamente imprescindibile.

Spiagge

Se sei un tipo da spiaggia non puoi perderti la spiaggia Diani Beach: è lunga 13 km, costituita da una finissima sabbia bianca che affaccia sull’Oceano Indiano. È uno spettacolo mozzafiato, una delle mete più gettonate e alla moda del Kenya. È possibile fruire di moltissimi servizi e praticare molteplici attività acquatiche sportive, fra cui snorkeling e sub. Inoltre, c’è spazio anche per la vita notturna con i suoi punti di ritrovo e i locali all’ultima moda.

Lì vicino troverete Wisini Island, il Kisite Marine National Park, la Kaya Kinondo Sacred Forest e le Three Sister Caves. Sono luoghi spettacolari, ideali per fare escursioni divertenti e interessanti.

Un’altra zona ricca di splendide spiagge si trova sulla costa settentrionale. Una gran parte delle persone che vogliono organizzare un tour in Kenya prediligono questa meta, perché coincidono con l’ideale di comfort e relax che esigiamo anche dalle nostre spiagge più cool. Potrai andare alle spiagge di Blue Bay, Ocean Breeze e Jacaranda.

Riserve e parchi

Organizzare un tour in Kenya significa immancabilmente includere fra le tappe le spettacolari riserve naturali. Eccone alcune fra le più belle:

  • Masai Mara: la più grande riserva naturale in Kenya, una delle più famose e gettonate. È rinomata per le sue migrazioni di gnu e di zebre e la quantità di animali della savana. Il simbolo di questo parco, tuttavia, rimane il leone: i branchi mostrano la loro maestosità e la loro forza e se ne rimane sopraffatti. Al Masai Mara potrete fare un safari in mongolfiera, che vi permetterà di dare uno sguardo al parco da una diversa prospettiva. Assolutamente imperdibile.
  • Parco Nazionale di Nairobi: vicino alla metropoli Nairobi, capitale del Kenya, anch’essa da visitare, è un parco con due habitat: la foresta pluviale e la savana. Qui troverai leoni, leopardi, rinoceronti neri, bufali e altri animali. Nelle vicinanze dei fiumi, troverete invece tutto un altro tipo di fauna: coccodrilli e rinoceronti sono solo alcuni. All’interno, è possibile visitare il Nairobi Animal Hospital, ovvero il centro in cui vengono soccorsi e curati gli animali rimasti orfani, o che sono stati feriti.
  • Amboseli: non dimenticherai la vista degli elefanti di questa riserva così facilmente. Nota per nulla irrilevante: vi troverete con sullo sfondo una bellissima vista sul monte Kilimangiaro che svetta dalla fronteggiante Tanzania.
  • Lake Nakuru: l’unico posto dove potrete ammirare il rinoceronte bianco, oltre che a tantissimi altri animali
  • Parco Nazionale dello Tsavo: Un parco incredibile per la quantità di animali presenti. Anche qui troverete moltissimi esemplari fra flora e fauna, come zebre, antilopi, babbuini, iene, e tanti altri. Ma anche specie vegetali sono di inestimabile valore: tra le altre, palme e baobab. Infine, qui si verificano spettacolari movimenti migratori di specie quali elefanti e zebre.
  • Watamu Marine National Park: questo parco è interamente dedicato alle specie marine. Si trova a poco meno di 150 km da Mombasa, conserva e protegge la barriera corallina del Kenya, fra cui 110 specie di corallo e 600 specie di pesci, tartarughe, molluschi e crostacei. Potrete ammirare squali, barracuda, tartarughe marine e mante.

Mida Creek e Karura Forest

Mida Creek è un complesso di bacini lacustri e paludosi che al tramonto si tingono dei colori più stupefacenti, in cui potrete fare un giro in canoa guidate da persone locali.

La foresta Karura è perfetta per chi ama la natura nel suo stato più primitivo: vi sembrerà di tuffarvi in mezzo al verde, con le cascate, i ruscelli e i torrenti che donano al luogo un’atmosfera rilassante e misteriosa allo stesso tempo.

Se stai pensando di organizzare un viaggio in Kenya ti consiglio vivamente di vivere questa esperienza con Samba , Samba propone Safari in Kenya con tour indimenticabili.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome