Cosa vedere a Vienna

0
100
cosa vedere a vienna

Vienna è una delle capitali più visitate d’Europa e del mondo e non a caso.

È una meta che offre esperienze di tutti i tipi: dal divertimento per adulti, al quello per bambini, dall’intrattenimento culturale, a quello artistico. Una città che è, come molte, profondamente segnata dalla propria storia. Una storia di alti e bassi, di regnanti più e meno illuminati, di periodi di fortuna a sconfitte. Tutto ha lasciato una traccia e ogni epoca ha scolpito le sue trame sui palazzi e sulle strade di questa città.

È senza dubbio una città elegante, aristocratica, sofisticata, storica e si potrebbe quasi dire che rifletta ancora su sé stessa, pur avendo aperto le proprie porte al mondo, diventando una metropoli internazionale e culturalmente vivace.

Tra le cose da vedere a Vienna ci sono sicuramente alcune fra le più belle costruzioni esistenti, alcuni fra i più maestosi simboli religiosi del nostro continente e il lascito di grandi artisti, fra pittori, scultori e musicisti, che contribuiscono alla ricchezza dell’Europa, ma sempre più del mondo.

Cercheremo qui di fare una lista di cosa vedere a Vienna, cercando di includere le tappe salienti che non possono essere trascurate.

 

Il Palazzo di Hofburg

Cosa vedere a Vienna

Il Palazzo di Hofburg, ossia il palazzo imperiale di Vienna, è stato in passato la residenza della storica famiglia degli Asburgo.

È composto da una serie di edifici che risalgono a varie epoche: alcune delle 2600 stanze di cui si compongono hanno visto la luce del sole fin dai tempi del medioevo, mentre alcune sono da farsi risalire ai primi anni del 1900.

Il palazzo è di notevole importanza anche per le sue attrazioni: vi si trova la bellissima Biblioteca Nazionale, lo spettacolare Museo delle Argenterie (dove potrete ammirare alcuni dei servizi da tavola degli Asburgo), la Scuola Spagnola d’Equitazione. Ma non finisce qui: per i più romantici, da annoverare senza dubbio fra le cose da vedere a Vienna è il museo di Sissi, che contiene alcuni fra i più personali accessori e averi della principessa, imperatrice d’Austria.

 

Castello di Schönbrunn

cosa vedere a vienna

Il Castello di Schönbrunn è un gioiello dell’architettura barocca, oggi incluso fra i siti Patrimonio dell’Umanità Unesco.

Fu voluto inizialmente da Leopoldo I, che decise di trasformare un’area dedicata all’agricoltura e alla lavorazione del vino in un castello. Successivamente, il progetto subì un’evoluzione altalenante, venendo recuperato poi dall’imperatrice Maria Antonietta, che fece portare a termine la costruzione di quella che divenne la residenza estiva degli Asburgo.

Oltre a includere gli appartamenti reali (si possono visitare fino a 40 sale), ha in sé il Museo delle carrozze, un parco disseminato di fontane e statue meravigliose, il giardino zoologico più vecchio d’Europa (Tiergarten)… insomma, se è Patrimonio dell’Unesco c’è un motivo. Fidatevi.

 

Cattedrale di Santo Stefano

cosa vedere a vienna

Tra le cose da vedere a Vienna vi è senza ombra di dubbio la cattedrale di Santo Stefano. Il duomo della città ha una magnificenza che è difficile descrivere: semplicemente, se ne rimane tramortiti alla prima occhiata. Il campanile, chiamato con nomignolo Steffl dagli abitanti, ha una guglia così appuntita che sembra bucare il cielo. La cupola di Santo Stefano custodisce una campana di ben oltre 20 tonnellate.

Ovviamente gli interni sono visitabili: da vedere la statua Madonna dei Servi, il Coro delle Donne, il Coro degli Apostoli e le catacombe, in cui sono custodite le urne, indovinate, degli Asburgo.

 

Quali musei vedere a Vienna?

cosa vedere a vienna

Di musei questa città è stracolma. Non è facile fare una selezione, ma in mancanza di tempo, vi consigliamo di visitarne alcuni che rientrano a buon diritto tra le cose da vedere a Vienna.

Il Museo di Storia dell’Arte di Vienna è uno dei più importanti musei al mondo. Creato appositamente per essere la Galleria delle collezioni della Casa d’Asburgo, è diventato un contenitore di una grandissima quantità di meraviglie da tutto il mondo. Ci troverete opere di arte antica, egizia, orientale, greche e romane. Sia la scultura che la pittura sono rappresentate a livelli d’eccellenza. Tra i pittori esposti, ci sono Tiziano, Rubens, Vermeer, Bruegel il Vecchio (di cui potrete vedere la più vasta collezione che esista) Raffaello e moltissimi altri.

Il Museo dell’Albertina è un’altra tappa immancabile da includere nell’itinerario di cose da vedere a Vienna, soprattutto se siete amanti di pittura. Questo museo contiene stampe di Michelangelo, Monet, Picasso, Klimt, Leonardo, Raffaello e moltissimi altri. La lista è infinita, è molto meglio scoprirlo personalmente.

Il MuseumsQuarter è una cosa che stenterete a crede che esista: e invece sì, ed è a Vienna. Chiamato così proprio perché ospita una moltitudine di musei: il Museum Moderner Kunst Stiftung Ludwig Wien (“Mumok”), il museo di arte contemporanea Kunsthalle Wien, lo ZOOM Kindermuseum (un museo per bambini), il Leopold Museum. Sempre qui, si svolgono continuamente eventi, festival, DJ set e tanto altro.

Un altro museo vale la pena ricordare è il Museo delle cere di Madame Tussauds, nelle immediate vicinanze del Prater e della ruota panoramica, di cui parliamo subito.

 

Il Prater

cosa vedere a vienna

Il Prater è, forse, una delle cose più spettacolari da vedere a Vienna. Il parco della città è il luogo di ritrovo dei viennesi che vogliono passare del tempo all’aria aperta. Include un’area con giostre di ogni tipo, da far impazzire bambini e adulti: le sue ben 250 attrazioni valgono una visita anche soltanto per essere ammirate. Al Prater si può correre, andare in bicicletta, rilassarsi. E poi, ovviamente, si può svettare a 65 metri da terra, sopra la ruota panoramica, la Riesenrad, uno dei simboli più importanti e amati di Vienna.

Fare un giro sulla ruota è quasi d’obbligo quando si visita questa città, e non vorrete certo esentarvi da questo bellissimo obbligo.

 

Altre cose da Vedere a Vienna

Hundertwasser

Tra le altre cose da vedere a Vienna, non perdetevi il Belvedere, il castello voluto da Eugenio di Savoia, con un giardino che si stende su tre livelli di indicibile bellezza, con giardini, fontane e statue, e i due palazzi, Belvedere Inferiore e Belvedere Superiore.

Ah, volete, per caso, vedere il famoso “Bacio” di Klimt? Allora è proprio al castello Belvedere che dovete andare.

Un’altra tappa imperdibile per i più visionari è il quartiere Hundertwasser: qui le case sono sbilenche, storte, asimmetriche, coloratissime… Completamente fuori come un balcone! Come un po’ l’architetto che ha ideato questa oasi di sana follia, piena di scale a chiocciola, stellari, di alti e bassi incredibili e di fontane che zampillano al contrario.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome