Come trovare lavoro

0
85
come trovare lavoro

Affinché tu possa trovare lavoro, non basta cercarlo materialmente. Infatti, spesso impieghiamo con molto impegno tutti i nostri sforzi per trovare una sistemazione professionale in un ufficio. Magari ci buttiamo anche ad affrontare colloqui di lavoro, o riempiamo le caselle di posta elettronica delle aziende e delle imprese candidandoci per un’offerta.

Tuttavia, non sempre è sufficiente animarci di tutte le buone intenzioni per trovare lavoro. Delle volte, i nostri sforzi risultano vani, oppure perdono di forza, perché non li convergiamo nel modo giusto e non li canalizziamo nella strategia migliore.

La prima cosa da non fare, quando si sta tentando di trovare lavoro, è scoraggiarsi. Sì, l’avrai sentito mille volte e forse anche di più. Ma non fa mai male sentirselo dire ancora. Soprattutto non fa mai male sentirsi dire che il lavoro, se uno lo cerca bene, c’è, anche se non è quello che ti aspetteresti o non proviene dalla persona o dall’azienda alla quale puntavi.

È sicuro che tu abbia tutte le carte in regola per potercela fare.

Qui ti diamo alcuni consigli per aumentare le tue possibilità di trovare lavoro cercando di sfruttare al meglio tutte le potenzialità che stanno dietro le azioni intraprese di solito nella ricerca di lavoro.

Come trovare un lavoro con il curriculum

Le aziende e le imprese, come qualsiasi datore di lavoro, vogliono qualcosa che assicuri loro che tu abbia delle capacità e delle competenze utili allo svolgimento di una determinata professione.

D’ora in poi, il tuo miglior amico deve diventare il tuo curriculum.

Ma per trovare lavoro non basta che invii il CV a tutti gli indirizzi email delle potenziali aziende di tuo interesse in cui ti imbatti nella tua strada.

Perché il selezionatore o colui che leggerà il curriculum si possa davvero interessare al tuo, questo deve essere quanto più possibile rispondente alle esigenze della sua azienda.

Ciò significa che un curriculum va costantemente aggiornato e rinnovato, non tanto nell’aspetto, quanto nel contenuto. O meglio.

È chiaro che il contenuto non possa essere modificato più di tanto, in quanto titoli di studi, esperienze di lavoro e altre competenze certificate sono quelle: e certo è che mentire non è mai una buona soluzione.

Tuttavia, per aumentare le tue possibilità di trovare lavoro presso le aziende a cui invii il tuo CV, puoi fare in modo che il curriculum sia modellato, in modo tale che alcune fra le tante voci (ad esempio alcune competenze, piuttosto che altre) risaltino all’occhio di chi lo leggerà. Puoi ottenere questo risultato magari mettendole per prime, o evidenziandole col grassetto (non esagerare però).

Ciò, ovviamente, va fatto immaginando razionalmente quali siano le abilità che l’incaricato di selezionare i candidati potrebbe essere interessato a trovare, per il lavoro disponibile presso la sua azienda.

Un’altra cosa che puoi fare per far sì che l’invio del curriculum ti faccia aumentare le chance di trovare lavoro è quella di stamparne sempre alcune da copie da portare con te. Non si sa mai: potresti casualmente conoscere la persona giusta al supermercato, per esempio, o mentre sei sull’autobus diretto alla casa a mare dei tuoi nonni. Sarebbe un grosso peccato perdere l’occasione di lasciargli le tue referenze!

Proprio qui sul nostro sito puoi trovare altre informazioni utili su come fare il curriculum.

Trovare lavoro con il colloquio

Solitamente, i selezionatori, dopo aver individuato dei candidati attraverso i loro curriculum, proseguono (quando non basano unicamente) la loro indagine con un colloquio di lavoro.

Ovviamente, chiunque stia tentando di trovare un lavoro sa che questo è uno step necessario, e probabilmente lo saprai anche tu. Molte volte si fanno tantissimi colloqui e il risultato è che, per un motivo o per l’altro, ci si ritrova sempre nella stessa condizione di disoccupati.

Perché un colloquio sia svolto con successo, cioè affinché ti consenta di trovare un lavoro stabile, non basta semplicemente provare. È necessario farlo al meglio e presentarsi nel modo più idoneo al ruolo che si sta cercando di ricoprire.

Come essere preparati

Un buon colloquio deve essere premeditato.

Prepara una presentazione di te, che non superi, però, più di uno o due minuti al massimo. Parla soprattutto delle tue esperienze, delle competenze che hai acquisito e del modo in cui ti sono state utili.

Per esempio, se ti chiedono di parlare di te, cerca di fare una rapidissima panoramica dei tuoi titoli di studio, ma poi procedi dicendo: “Però ho anche fatto x”, oppure “Una volta è capitato che in ufficio (X), e io ho fatto (y)”.

Cerca di essere interessante e coinvolgili. Ovviamente, devi metterti in buona luce, ma non esagerare.

Ipotizza le domande che possono farti e prepara le risposte.

Di solito si tratta di quesiti del tipo: “Come reagiresti in questa situazione”; “Come risolveresti questo problema?”; “Che tipo di competenze vorresti acquisire?”. È naturale che tu non possa prevedere esattamente i quesiti che ti porranno i selezionatori, ma puoi provare a immaginarli.

Per aiutarti, fai molte ricerche sull’azienda, su internet, ma anche chiedendo ad amici e conoscenti, e scopri se hanno informazioni su come si lavora in quell’ambiente di lavoro. Cerca di apprendere quanto più possibile non solo sul tipo di servizi che offre l’azienda, ma anche sulla policy, sulla missione e così via.

Una cosa è chiedere solo al motore di ricerca, altra cosa è chiedere ad un amico. Anche se non ti sarà utile come fonte primaria, magari avrà delle conoscenze che lavorano proprio lì e che potranno fornirgli delle informazioni utili.

Chiedi ad amici di indagare

Chiedere ai tuoi contatti di indagare a loro volta tra le loro conoscenze potrebbe anche aprirti una nuova pista per trovare lavoro.

Ricorda sempre di parlare delle tue ambizioni e dei tuoi desideri ai tuoi amici (di cui ti fidi) e chiedi esplicitamente loro se possono darti una mano. Potrebbero avere dei contatti utili. Allora, convincili a organizzare delle serate o delle cene insieme, in cui siate presenti voi e alcune persone strategicamente scelte fra gli invitati.

Se imparerai a crearti dei contatti e a presentarti sempre al meglio e mettendo in risalto le tue qualità migliori, ogni volta diversamente in base alla persona che cerchi di convincere, vedrai che alla fine riuscirai a trovare lavoro.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome