Come rinfrescare un ambiente

0
64
Come rinfrescare un ambiente

La tendenza dell’estate sembra irreversibilmente quella di farsi ogni anno più calda e umida. Tralasciando tutte le problematiche a lungo termine che ciò causa alla nostra salute e alla salute del pianeta, uno dei primi inconvenienti di un clima eccessivamente caldo è il fastidio che arreca al corpo. Le nostre case, se non opportunamente equipaggiate e costruite, possono trasformarsi in veri e propri forni. Tuttavia, in molti casi non possiamo fare ameno che accettare la situazione e trovare espedienti per rinfrescare il nostro corpo, per esempio mangiando un gelato, bevendo una bibita o una bevanda fresca o puntarsi un ventilatore addosso. Oltre ad essere spesso dannosi per la salute, alcuni di questi rimedi non durano molto e apportano sollievo solo per un breve periodo di tempo.
Inoltre, non tutti possono permettersi di installare un condizionatore in casa e tenerlo attivo 24 ore su 24. In qualche modo, però, è possibile rimediare all’eccesso di calura semplicemente prestando attenzione ad alcuni accorgimenti che possono favorire il movimento dell’aria negli ambienti delle nostre case e nelle stanze che occupiamo. Dai più economici, ai più costosi, ti elenchiamo alcuni suggerimenti per rinfrescare un ambiente e renderlo vivibile anche in piena estate.

Chiudi le vie d’accesso al caldo esterno

Se tutte o la maggior parte delle pareti di una stanza sono esposte al sole, è inevitabile che in questa si accumuli calore e che l’aria diventi calda. Per limitare l’ingresso del caldo dall’esterno, chiudi le tende e le persiane delle finestre belle ore più calde, cioè dalle 11 alle 18-19 di sera. Puoi acquistare delle tende termicamente isolanti, che risultano ancora più efficaci nel mantenimento della temperatura ottimale all’interno della stanza.
Se disponi di persiane reversibili, assicurati di tenere verso l’esterno il lato chiaro d’estate e quello scuro d’inverno. I colori chiari, infatti, riflettono la luce del sole e respingono il calore, mentre quelli scuri assorbono i raggi solari accumulando calore.

Riduci le sorgenti di calore in casa

Le luci, gli elettrodomestici in funzione, i dispositivi attivi sono tutti fonti di calore. Se puoi, spegni le luci, il computer, il televisore, e tutti i dispositivi che generano calore. Le luci a LED producono meno calore di quelle a incandescenza e sono anche più ecologiche.

Un ambiente sovraffollato e pieno di oggetti e tessuti può aumentare la temperatura dell’ambiente. Questo perché anche gli oggetti assorbono calore. In particolare, i vestiti accumulati nella stanza possono assorbire calore, e a maggior ragione quando si tratta di abiti dai colori scuri. Fai più ordine possibile e riponi i vestiti dentro l’armadio.

Se nella stanza c’è un letto, considera di sostituire eventuali copriletto scuri con quelli di colore chiaro. La stessa cosa fai con le tovaglie da tavola. Se disponi di tende chiare, valuta la possibilità di sostituire quelle scure con queste.

Fai circolare l’aria

Puoi aprire la finestra della stanza per far circolare l’aria all’interno, preferibilmente nelle ore serali e di notte. Se accendi un ventilatore durante la notte, tienilo vicino alla finestra.

Chiudi la porta della stanza calda in modo che l’aria fresca che entra da fuori non si disperda nelle altre stanze. Quando l’aria si sarà rinfrescata, richiudi le finestre e le tende durante le ore più calde.

Installa un ventilatore al soffitto ed accendilo nelle ore più calde. Questi ventilatori sono utili poiché smuovono l’aria all’interno della stanza. L’aria calda è più leggera di quella fredda e favorendone il moto tenderà a rimanere intrappolata verso l’alto, lasciando la parte inferiore della stanza più fresca.

Se non hai un ventilatore da soffitto, accendi quello da tavolo. Se possibile, fallo girare, in modo che pl0aria di tutta la stanza possa circolare. Puoi anche posizionare di fronte al ventilatore del ghiaccio contenuto in un sacchetto o una vaschetta, o qualsiasi recipiente aperto. In questo modo, il getto di aria si rinfrescherà e si caricherà di piccole particelle di acqua fresca che si disperderanno nell’aria.

I ventilatori portatili possono essere sistemati anche di fronte alla finestra o a una porta aperte. Rivolgendolo verso l’esterno, favorirà l’ingresso di aria fresca e trasferirà all’esterno l’aria più calda.

Per ridurre l’umidità dell’aria, che tende a far percepire il caldo ancora più intensamente, valuta l’acquisto di un deumidificatore per ambienti. I deumidificatori sono efficaci, perché assorbono l’umidità e rilascia aria asciutta. È un elettrodomestico di facile reperibilità, pratico, trasportabile, ma che può essere costoso.

Pondera se è il caso di affrontare la spesa più grande

Se non riesci a rinfrescare l’ambiente in nessun modo e sei vincolato a rimanervi per tutto il giorno, considera l’acquisto e l’installazione di un sistema di climatizzazione centralizzato. In alternativa, opta per un climatizzatore da finestra per rinfrescare un singolo ambiente, oppure ancora quello portatile che si alimenta con l’elettricità e puoi collegare a una comune presa della corrente.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome