Come organizzare un addio al nubilato

0
126
come organizzare un addio al nubilato

L’addio al nubilato è una festa più o meno recente, la cui origine può farsi risalire agli anni ’60, durante quella che viene definita la rivoluzione sessuale. Durante l’addio al nubilato si festeggia e si onora la futura sposa, attraverso scherzi, giochi, serate e divertimento. La cifra di questa festa è, ovviamente, la competa assenza di limiti, nel limite del possibile e del civile. Perché? Perché la futura sposa possa godersi la sua ultima notte di “libertà”, in compagnia delle sue amiche e delle sue parenti: le donne più importanti della sua vita.

Per tradizione, l’addio al nubilato è organizzato dalla testimone della sposa. Tuttavia, chiunque può prendersi l’onore e l’onere di organizzare un addio al nubilato, purché, naturalmente, abbia una conoscenza davvero profonda della sposina in procinto di indossare la fede nuziale.

Ci sono alcune cose da considerare e da pianificare, affinché la festa vada a gonfie vele e rimanga impressa nella memoria della persona in questione con affetto e gratitudine. In questo articolo, vediamo come riuscire a organizzare un addio al nubilato di successo.

 

Lista delle invitate

Prima di tutto, occorrerà munirsi dei nominativi delle persone che prenderanno parte ai festeggiamenti. Chiaramente, dovrà essere la stessa sposa a fornire la lista delle invitate, cioè delle donne che vorrà che siano presenti alla sua “ultima” notte di libertà. Si tratta della soluzione preferibile, perché se l’organizzatrice si apprestasse a compilare una lista di propria iniziativa, potrebbe includere persone non proprio gradite alla sposa oppure escluderne altre che invece quest’ultima avrebbe felicemente omesso. L’addio al celibato deve essere una notte (o giornata) interamente orientata a far sentire la futura sposa a proprio agio, felice e attorniata di affetto e amore. Mettersi questo in mente è il primo passo per organizzare un addio al nubilato coi fiocchi.

 

Scelta del budget

Una volta ottenuta dalla sposa la lista delle invitate, l’organizzatrice dovrà creare un modo semplice e pratico per mettere in contatto tutte le partecipanti. Una opzione molto efficace è la creazione di un gruppo WhatsApp, o Telegram, in cui ognuna può esprimere i propri pensieri e le proprie idee in completa libertà. Ancora meglio sarebbe organizzare degli incontri per parlare faccia a faccia, in modo che non si vengano a creare fraintendimenti, ritardi nelle risposte, e altri difetti della comunicazione di messaggistica.

Una volta fissato il canale di comunicazione preferito e aver incluso tutte, arriva il momento della decisione concernente il budget da stanziare per l’evento. È consigliabile valutare bene la questione e non avanzare proposte eccessivamente lussuose, perché non tutte potrebbero permettersi di spendere la cifra necessaria. È importante considerare la posizione sociale di ciascuna e provare a tenere la spesa quanto più vicina possibile vicina alla soglia della persona meno abbiente, senza dover costringere quest’ultima a sfilarsi per mancanza di fondi, oppure a chiedere esplicitamente di ridurre il budget.

 

Scegliere l’evento e suddividere le spese

Una volta fissato il budget, ci sono varie cose da considerare prima di decidere in quale modo si voglia festeggiare. Innanzitutto, occorre precisare che nella lista di spese da fare per organizzare un addio al nubilato ci sono varie voci, tutte importanti. Prima ancora di scegliere la località, probabilmente è indispensabile capire quali voci siano assolutamente prioritarie e irrinunciabili. Ecco a quali possibili spese “secondarie” si potrebbe incorrere:

  • Gadget, come magliette e accessori
  • Addobbi, come palloncini, festoni, trombette ecc.
  • Scherzi e giochi, come sexy toys, completini intimi ecc.
  • Spese di trasporto se ci si sposta in luoghi distanti dai luoghi di residenza

Ci sono tante variabili da considerare, motivo per cui è importante pianificare la festa di addio al nubilato almeno un mese prima dalla data in cui si terrà.

Solo dopo aver deciso quali spese siano indispensabili e aver distribuito il budget totale tra le varie voci in ballo, sarà il momento di decidere la location e il tipo di attività attorno a cui avverranno i restanti preparativi.

 

Come organizzare un addio al nubilato: idee su come festeggiare

Le possibili alternative per festeggiare l’addio al nubilato sono moltissime. La regola principale è una: scegliere l’evento in base al carattere e ai gusti della sposa. Chi organizza l’addio al nubilato deve essere consapevole che la festeggiata dovrà sentirsi a proprio agio: ciò significa che tutto, fin anche al più infinitesimale dettaglio, deve essere commisurato alla personalità della sposina. Nessun eccesso e nessuna forzatura dovranno caratterizzare le attività scelte. Lei è sportiva? Abitudinaria? Festaiola? Timida? Sfacciata? Insicura?

In base alla sua personalità, occorrerà pianificare ciascun momento dell’evento. Nessuno di essi dovrà essere una potenziale fonte di imbarazzo o turbamento per la sposa.

Anche con questi vincoli, le alternative per organizzare un addio al nubilato sono tantissime. Da una festa in un pub a uno spogliarello, da una cena in casa a una caccia al tesoro. O ancora una gita, un’escursione, una giornata o due alla Spa, un’esperienza adrenalinica ed estrema e tantissime altre. Non resta che spendere tutto quel che resta del budget, escluso le altre voci, per la migliore soluzione che accordi tutte, ma soprattutto che stupisca e renda felice la sposa!

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome