Come migliorare la postura

0
43
Come migliorare la postura

La postura è una cosa che sembra impossibile da cambiare in età adulta. Certamente è difficile, ma comunque possibile.

Alcune persone sono dotate di una postura corretta e la mantengono con tanta disinvoltura, che tendiamo a pensare che sia quasi un fattore genetico, una grazia della natura averla. Eppure non è così e la postura, sebbene in alcuni casi sia influenzata da fattori su cui è difficile agire, può essere migliorata con un grande impegno e soprattutto costanza.

Per migliorare la postura è necessario agire su diversi aspetti: occorre prestare attenzione a come camminiamo, a come stiamo eretti, a come ci sediamo e persino a come dormiamo.

Esistono una serie di accorgimenti e veri e propri esercizi che aiutano ad acquisire una postura migliore e la sensibilità per capire quando non siamo ben eretti.

Vediamo, quindi, alcuni suggerimenti su come migliorare la postura.

Migliorare la postura stando in piedi

Innanzitutto, occorrerà trovare la posizione giusta. Per farlo, allarga leggermente le gambe allineando i piedi alle spalle. Tieni il mento parallelo al pavimento, tirando la pancia verso l’interno e le spalle all’indietro. In questa posizione, dovresti riuscire a raggiungere la postura corretta. È importante riuscire a memorizzare la sensazione di questa postura, così da poterla replicare sempre. Puoi immaginarti che un filo ti tiri su dal centro delle spalle. Devi sentirti tirato verso l’altro, esattamente tra le due spalle.

Un altro esercizio utile è quello di appoggiarsi con la schiena a una parete. Il contatto deve essere, tuttavia, leggero e appena in superficie. Sfiora la parete solo con i glutei, le spalle e la testa. Le gambe devono essere leggermente allargate e i talloni devono stare a circa 5 o 10 centimetri dalla parete. Dovrebbe crearsi un vuoto tra la zona inferiore della schiena (quella lombare) all’interno della quale dovresti riuscire a inserire la tua mano, col palmo rivolto alla parete. Per migliorare la postura, ripeti gli accorgimenti detti sopra: tira la pancia all’interno, le spalle indietro e tieni il mento parallelo al pavimento. Prova ad allontanarti dal muro e poi a ritornarvi.

Usa scarpe adeguate

La postura è inevitabilmente influenzata dai nostri piedi. Usa delle scarpe con plantari ampi e che rispettino le curve del piede. Se cammini molto, usa delle solette apposite per rendere le scarpe più comode.

Cammina mantenendo la postura corretta

Camminando è facile perdere la postura corretta acquisita da fermi. Uno dei suggerimenti più ricorrenti è quello di immaginarsi di avere un libro in testa e di dover camminare senza farlo cadere. Puoi anche fare esercizio tenendo davvero un libro in equilibrio sulla tua testa. Perché non cada, dovresti mantenere la schiena ben eretta, il mento parallelo al pavimento e la pancia tirata verso l’interno.

Stai seduto correttamente

Se passi molto tempo seduto, è facile che tu finisca per afflosciarti sulla sedia, anche in quella più comoda. La postura corretta da seduti è quella in cui cosce sono in angolo retto rispetto alla schiena. Allo stesso modo, i polpacci devono stare ad angolo retto rispetto alle cosce. I piedi, infine, devono essere paralleli al pavimento e allineati con le spalle. Lo schienale della sedia può aiutarti a tenere la schiena allineata e dritta.

Un altro esercizio utile è quello di stare seduti con le mani sotto i glutei. Rimani seduto in questo modo, con i palmi rivolti alla seduta.

Assicurati di avere una sedia utile al tuo scopo

Una sedia ergonomica può aiutarti molto a migliorare la postura. Dovrebbe rispecchiare la forma della tua schiena e servire da modello su cui basarti. Dovrebbe essere comoda e che rispetti le tue forme. Se la tua sedia è scomoda, usa un cuscino da mettere tra la zona lombare della tua schiena e la sedia.

Regola il computer alla distanza preferibile

Il monitor del computer dovrebbe assicurarti di mantenere una postura ideale e non costringerti a curvare la schiena e il collo. Regolalo in altezza e fa che risulti esattamente di fronte al tuo sguardo. Posizionalo curvato leggermente verso l’alto, in modo che ti impedisca di afflosciarti. Se usi un portatile, prova a regolare l’altezza della sedia, se puoi, oppure usa un supporto da mettere sotto il pc per sollevarlo alla corretta altezza.

Mantieni la postura corretta alla guida

Anche alla guida, è indispensabile rimanere seduti nel modo più corretto possibile, specialmente se si trascorre in macchina molto tempo. I sedili di tutte le macchine ormai sono dotati di un sistema di regolazione dell’altezza e della distanza dal volante. Regolalo alla distanza ideale, rispetto alle tue gambe, che dovrebbero essere sufficientemente distese, ma non troppo da dover tendere le dita dei piedi per schiacciare i pedali. Non dovresti neanche essere troppo rannicchiata. Regola anche il poggiatesta, in modo da tenere la testa ben eretta. Anche qui, usa un cuscino lombare per agevolare la corretta postura e tieniti aderente al sedile, dopo che avrai trovato il suo corretto posizionamento.

Migliorare la postura quando dormi

Quando dormi, assicurati di tenere un cuscino piatto o comunque piccolo tra la zona lombare e il materasso, sia che tu dorma in posizione supina, di fianco o a pancia in giù.

Quando ti muovi per cambiare posizione, assicurati di ruotare tutto il corpo e di dirigerlo tutto nella stessa direzione. Evita, invece, di ruotare solo il busto.

Usa, infine, un materasso comodo ed ergonomico, e assicurati che le tavole del letto siano tutte presenti e intatte.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome