Come allargare i jeans

0
210
come allargare i jeans

Avevi come la sensazione di aver mangiato troppo e che quel paio di jeans ti venisse un po’ stretto… ma non pensavi che anche quest’altro, a distanza di giorni, ti avrebbe dato le stesse rogne.

Cosa dedurre?

Che un alieno durante la notte sia passato dal tuo guardaroba a rimpicciolire di una taglia o due tutti i tuoi jeans? O forse, più verosimilmente, che tu ti abbia preso qualche chilo?

In effetti, talvolta i jeans possono essere davvero inclementi nel rivelare la verità, ma altre volte la causa del loro essere troppo stretti non è propriamente legata a noi. Capita di acquistare online dei jeans irrinunciabili e di aver scelto la misura sbagliata… non sempre però la taglia giusta è disponibile, o peggio: il cambio non è consentito. Oppure, quanti regali non abbiamo sfruttato perché non perfettamente azzeccati per le nostre misure?

Ebbene, ci sono delle strategie che puoi adottare per cercare di guadagnare un paio di centimetri o anche di più sui jeans, sia in lunghezza che in larghezza.

Bando alle ciance, e vediamo quali sono questi metodi per allargare i jeans di qualche taglia!

Prima identifica il punto stretto

Per prima cosa devi accertarti della zona precisa che intendi allargare e su quali zone, quindi, dovrai concentrare i tuoi sforzi. Puoi allargare i jeans sui fianchi, o sulla vita (valuta anche se ti stanno stretti sul davanti o dietro); oppure potresti volerli allungare: in questo caso, il punto di riferimento è il ginocchio. Cerca di capire se il jeans è particolarmente corto sulla coscia o sul polpaccio e quindi concentrati su una delle due parti. Se non sei sicura, opta per il polpaccio comunque.

Fatto ciò prendi le misure dei jeans come sono attualmente, per verificare poi i progressi ottenuti e quale tecnica vale la pena di riutilizzare in caso di necessità.

Allargare i jeans con lo spray

Spruzza i jeans con acqua tiepida sulla parte che vuoi allargare. Il jeans deve diventare inzuppato anche all’interno (altrimenti potresti strapparli). Aiutandoti mettendo un peso che faccia da forza opposta al verso tuo movimento, afferra i jeans e tirali nella direzione in cui vuoi guadagnare lunghezza o larghezza. Per esempio, se vuoi allungare le cosce, dopo avere bagnato quella zona, stendi i jeans per terra, metti un piede sulla parte superiore (per intenderci, appena sopra la coscia, più o meno sulla tasca) e piegati per afferrare il restante tessuto della gamba che dovrai tirare verso di te (verso l’alto).

Per qualsiasi punto tu voglia allargare, usa lo stesso metodo: bagna e tira per qualche minuto verso la direzione opportuna. Fallo con la cerniera aperta, così da non rischiare di strapparla dalla cucitura, e non tirare dai passanti o dalle tasche, sempre per lo stesso motivo.

Allargare i jeans a bagno

Con il metodo a bagno, dovrai indossare i tuoi jeans e immergerti nella vasca da bagno con acqua tiepida. Se necessario, puoi anche indossare i jeans sopra altri pantaloni molto aderenti, per esempio i leggings, in modo che i jeans possano allargarsi ancora di più (ma ricorda che in questo modo anche i leggins, o i pantaloni che indosserai sotto, si allargheranno, quindi usane un paio che puoi tranquillamente usare anche dopo).

Distendi le gambe e fai in modo che tutte le porzioni del jeans siano ben immerse per un quarto d’ora o venti minuti. Una volta trascorso il tempo, alzati e tira nei punti che vorresti più larghi, ripetutamente.

Poi esci dalla vasca e comincia a fare piegamenti su un canovaccio o un tappeto, per non bagnare il pavimento. Gli esercizi devono essere di quelli che faresti per lo stretching, come piegamenti delle ginocchia, squat, salti. Fa’ tutto quanto pensi possa essere utile, cercando di rifare quei movimenti che prima ti facevano sentire i punti stretti dei pantaloni e ripetendoli proprio per allargare i jeans in quei punti.

Infine, dovresti lasciare che i tuoi jeans si asciughino per una mezz’oretta almeno indosso a te. D’inverno potrebbe essere un problema, perché è bene che i jeans si asciughino al naturale. Durante questo tempo, posiziona le gambe in modo che i jeans stiamo comunque sempre in trazione: per esempio, sta a gambe incrociate leggendo un libro, o fai yoga o semplicemente prendine in prestito delle posizioni per il tempo che serve.

Dopo che sarà trascorsa mezz’ora, mettili ad asciugare normalmente. Una volta asciutti, indossa i jeans e per qualche minuti ritorna a fare piegamenti e stretching.

Come allargare i jeans senza metterli ammollo

Puoi anche allargare i jeans spruzzando con lo spray sulle zone di tuo interesse, ma questa volta mentre li indossi. Con i pantaloni bagnati, esegui gli esercizi di cui sopra per qualche minuto.

Puoi anche bagnare i jeans, infilare all’interno delle gambe degli oggetti dalla forma cilindrica (come bottiglie, tubi, purché siano del diametro giusto) e lasciarli asciugare così. Per allargare i jeans alla vita, invece, puoi lasciarli asciugare riempiendo quella zona anche di libri o di qualsiasi grosso oggetto.

Allargare i jeans con ferro da stiro

Infine, puoi provare ad allargare i jeans con il ferro da stiro, passandolo sulle zone interessate con all’interno un oggetto che le sottoponga a trazione.

Dopo aver attuato tutti questi rimedi, ti consigliamo di evitare di lavare in lavatrice i jeans, ma di lavarli a mano, perché potrebbero restringersi di nuovo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome