Come accordare la chitarra

0
157
Come accordare la chitarra

Uno degli strumenti musicali più diffusi nelle nostre case è la chitarra. La chitarra è versatile, relativamente economica e facile da usare. Durante i falò in spiaggia, o nelle scampagnate o nelle grigliate estive, la chitarra è la regina (complici anche le tante ballate note a tutti che si prestano sempre bene a essere suonate in queste situazioni), è l’aggregante della comitiva, all’interno della quale immancabilmente il musicista per professione, o il chitarrista amatoriale o lo strimpellatore da strapazzo di turno, presto o tardi, interviene ad addolcire o a rianimare gli spiriti con le sue note.

Il bello di una chitarra, comunque, è che tutti si sentono a proprio agio a suonarla, anche male, mettendo insieme due note a casaccio, senza averne una grande padronanza.

Se non si è professionisti assoluti, ci si può trovare ad avere una chitarra scordata, cosa non piacevole se si pensava di organizzare un bel coretto accompagnato da qualche accordo.

Ecco perché, in questi casi, è utile sapere come accordare una chitarra, con gli strumenti del mestiere o no.

Come accordare la chitarra con accordatore

Il metodo più semplice per accordare la chitarra è usare l’accordatore digitale. Gli accordatori digitali sono acquistabili presso i negozi specializzati e sono semplici da usare. Questi strumenti funzionano usando un microfono integrato che sente i suoni prodotti dalla chitarra. In questo modo, l’accordatore è in grado di capire se la chitarra è accordata, oppure se va corretta. Ti basterà accendere l’accordatore, suonare una nota a vuoto e aspettare il segnale luminoso del dispositivo, che sarà positivo se la nota è accordata (in questo caso, puoi ripetere l’operazione con la corda successiva) oppure negativo. In quest’ultimo caso, dovrai girare le chiavi sulla paletta della chitarra, allentando o stringendo le corde.

Accordare la chitarra con il cellulare

Se hai a disposizione un cellulare con connessione a internet, potrai usarlo come il tuo accordatore. Esistono molti accordatori di chitarra online. Funzionano ad orecchio, ciò significa che dovrai sentire il suono che avrai selezionato prodotto sul cellulare e riprodurre la nota corrispondente con la tua chitarra. Non dovrai che confrontare i suoni prodotti e cercare di raggiungere la perfetta sovrapposizione, giocando con le chiavette.

Come accordare la chitarra con app

Oltre al browser, puoi ricorrere al tuo cellulare anche per accordare la chitarre con app specifiche facilmente reperibili. In questo caso, il loro funzionamento somiglia di più a quello dell’accordatore digitale: una volta avviata l’app, lo smartphone sarà in grado di sentire il suono prodotto dalla tua chitarra, attraverso il microfono del cellulare, e di segnalarti quando avrai raggiunto l’intonazione giusta.

Come accordare la chitarra ad orecchio

I più bravi ed esperti riescono ad accordare la chitarra ad orecchio. In realtà, chi ormai tiene in mano una chitarra da parecchio tempo riesce a percepire sulle dita persino le vibrazioni e a riconoscerle come più o meno corrispondenti a quelle che lo strumento deve produrre se accordato.

Il segreto di questo metodo sta nel fatto che nella chitarra è possibile produrre la stessa nota in diversi modi. Infatti, puoi suonare la stessa nota, alla medesima altezza, in posizioni differenti.

Per accordare la chitarra parti suonando la sesta corda al quinto tasto: questa dovrà essere uguale alla quinta corda suonata a vuoto. Se queste due note non sono identiche, allora dovrai cercare di renderle tali girando le chiavi corrispondenti. Se le due note non sono uguali, sentirai anche una vibrazione che sparisce quando le due corde saranno accordate.

Ripeti il procedimento, suonando la quinta corda al quinto tasto in coppia con la quarta corda a vuoto. Ripeti le operazioni di correzione anche qui, se necessario, e poi procedi allo stesso modo fino alla terza corda.

Dopodiché, il procedimento è diverso per la seconda nota. Infatti, per accordare la seconda corda dovrai suonare la terza corda al quarto (non quinto) tasto e subito dopo la seconda corda a vuoto: questi due suoni dovranno, ancora una volta, essere uguali.

Per accordare la prima corda della chitarra, invece, suona la seconda corda di nuovo al quinto tasto e la prima a vuoto. Arrivato a questo punto, dovresti essere riuscito ad accordare la chitarra.

In definitiva, seguendo questo metodo, chiamato anche “del quinto tasto”, per accordare la chitarra dovrai suonare le corde sempre al quinto tasto e compararle sempre alla corda suonata a vuoto. Il processo è uguale per tutte le corde, tranne che per la seconda, che dovrà essere suonata non al quinto tasto, bensì al quarto, e comparata con la terza corda a vuoto.

Sicuramente sarà necessario ripetere l’operazione più di una volta, ma alla fine sarai riuscito ad accordare la chitarra anche senza dispositivi e strumenti specifici.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome