Come utilizzare gli stuzzicadenti a tavola

0
748
Come utilizzare gli stuzzicadenti a tavola
Come utilizzare gli stuzzicadenti a tavola

Stuzzicadenti a tavola

Lo stuzzicadenti detto anche stecchino è un comodissimo pezzettino di legno o plastica con le estremità a punta. Molti erroneamente lo chiamano stuzzicadente. Lo stuzzicadenti ha origini antichissime, inizialmente fu inventato per rimuovere il cibo tra i denti, oggi è utilizzato per portare alla bocca piccoli stuzzichini come tartine, olive o pezzetti di formaggio. Il galateo vieta l’uso improprio dello stuzzicadenti a tavola.
Conosciamo, attraverso l’aiuto di questa guida, le corrette regole relative all’utilizzo degli stuzzicadenti a tavola.

Utilizzare gli stuzzicadenti a tavola

  1. Gli stuzzicadenti, noti anche col nome di cure-dents o stecchino, non si mettono in tavola né per pranzi di famiglia né per quelli formali e non vanno neanche usati nascondendo il gesto di pulire i denti con una mano o con il tovagliolo.
  2. È , oltretutto, scorretto servirsi del dito o dell’unghia oppure della lingua, che obbliga la bocca a torcersi in smorfie poco piacevoli e a versi di risucchio poco gradevoli.
  3. Nel caso in cui un pezzetto di cibo si fermi sfortunatamente tra i denti, è necessario attendere almeno la fine del pasto, quando sarà possibile recarsi alla toilette e rimediare all’inconveniente.
  4. È opportuno, invece, che il padrone di casa metta a disposizione dei suoi ospiti, nella stanza da bagno, delle bustine monouso di stuzzicadenti, facilmente reperibili, in modo tale che se ne possano servire in caso di necessità.
  5. Allo stesso modo, quando si è ospiti, è consigliabile portare con sé qualcuna delle suddette bustine di stuzzicadenti monouso così da ovviare, sempre lontano dalla tavola, a questo antipatico inconveniente.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome