Team building: cosa fare?

0
15
Team building: cosa fare?

Il Team Building è una realtà nuova, che coinvolge le aziende contemporanee che vogliono tenersi al passo con i tempi e creare un ambiente di lavoro più vivibile possibile. Oggi il lavoro impiega molto del nostro tempo, delle nostre energie e delle nostre attenzioni. Un vero leader di un gruppo di lavoro si preoccupa del benessere del team, favorisce la condivisione di esperienze e di attività, aiuta a costruire le relazioni indispensabili per migliorare i rapporti in ambiente lavorativo e, di conseguenza, migliorare il profitto degli stessi lavoratori.

Il team building prevede lo svolgimento una serie di attività di vara natura che aiutano a migliorare la cooperazione, la sinergia e la complicità fra i vari membri del gruppo.

Gli eventi di team building possono essere di vario tipo a seconda dei fini che l’attività vuole raggiungere:

  • un team building motivazionale è finalizzato a rinnovare l’entusiasmo e la volontà dei dipendenti e a dare una nuova spinta alla voglia di aderire alla Mission e alla visione dell’azienda.
  • Un team building aggregativi servono a consolidare i rapporti tra le persone coinvolte. Proprio per questo, il tipo di attività privilegiato in questo senso è di natura ludica: dalle caccie al tesoro, alle laser room, fino alle gite.
  • Un social team building ha finalità sociali e inclusive. Il team si offre a supporto e aiuto di gruppi di persone portatrici di Handicap, malati o in via di recupero.

Detto ciò, passiamo ora a parlare di come fare team building e cosa fare per offrire attività sempre nuove ai propri dipendenti.

Attività ludiche

Le attività ludiche comprendono giochi di vario tipi, tra cui (come già detto) cacce al tesoro, o serate in una Laser Game. I giochi possono anche consistere in attività di problem solving, per migliorare la cooperazione e la complicità dei membri: in questo caso, si può optare per una serata in una mystery room, o una cena con delitto, oppure ancora per i giochi senza frontiere.

Team building sportivo

Un’alternativa di team building può essere un evento dedicato ad attività sportive. Le opzioni sono molteplici e variano, ovviamente, in base ai gusti dei membri. Scegliendo questo tipo di attività, si dovrebbe considerare sempre quale attitudine abbia ciascuno dei membri allo sport: nessuno dovrebbe sentirsi imbarazzato e a disagio nello svolgimento dell’attività, per cui è sempre bene ponderare attentamente la scelta dello sport da preferire. Detto questo, dal tennis, alla pallavolo, dal cricket al golf: tutti gli sport sono perfetti, ma quelli che implicano un gioco di squadra, ovviamente, sono preferibili.

Teatro e cinema

Un team building creativo e originale prevede il coinvolgimento dei membri in un’esperienza di teatro o di cinema… in prima persona. Infatti, si può optare per girare un corto, o per mettere in piedi una piccola opera teatrale, lavorando insieme dalla prima all’ultima fase della messa in piedi delle scene. Questo tipo di attività migliora le reazioni dal punto di vista mentale, instaurando sentimenti di fiducia e apprezzamento.

Team Building outdoor

Il team bulding outdoor prevede una serie di attività da svolgersi all’aperto, possibilmente in mezzo alla natura. Si possono organizzare escursioni, fare trekking, campeggio o altro. La convivenza in condizioni poco abituali favorisce una più profonda conoscenza reciproca e l’instaurarsi di un dialogo più sincero, perché aiuta ad abbattere barriere psicologiche ed emotive.

Eventi gastronomici

L’evento gastronomico è un’altra possibile via per fare un team building di successo. In questo caso, le opzioni più pratiche sono quelle a carattere puramente conviviale, come barbecue, degustazioni, cene, pranzi, e così via. Un tipo ancora più particolare di team building, invece, consiste nel mettere alla prova i membri nelle loro doti culinarie: organizzare una cena (o un qualsiasi pasto) in cui sono gli stessi dipendenti a cucinare, magari scontrandosi in grandi fazioni e mettendo alla prova, ancora una volta, le capacità di fare squadra insieme e di prendere da ciascun membro le migliori qualità di cui dispone, per integrarle a quelle degli altri membri del gruppo. È opportuno valutare sempre le preferenze e le esigenze alimentari di tutti: dal vegano o vegetariano, al celiaco, al musulmano e così via.

Balli di gruppo e karaoke

Un team building evergreen e adatto ad ogni età sono il ballo di gruppo o il karaoke. Basterà affittare un locale, o impiegare uno spazio privato di un membro, per organizzare eventi e attività che prevedano tanta musica. Oltre al ballo e al canto, i membri possono mettere insieme una vera e propria orchestra o band: l’importante è, come sempre, rompere le barriere, andare oltre al semplice rapporto di conoscenza superficiale e scavare a fondo nelle personalità dei dipendenti, favorendone l’interazione e l’armonia.

Cosa fare per un team building: ultimi accorgimenti

Qualsiasi sia la scelta finale riguardante le attività, è sempre opportuno prestare la giusta considerazione alle opinioni di tutti i membri. È rischioso organizzare un evento di qualsiasi tipo senza avere una seppur minima idea dei gusti e delle esigenze di tutti. Occorrerebbe, comunque, evitare eventi troppo espositivi e stressanti (sia fisicamente che emotivamente), che mettano in risalto le debolezze fisiche e psicologiche dei partecipanti e che possano esporli al giudizio degli altri. Tenere conto delle esigenze di tutti è la prima regola per scegliere cosa fare per un team building.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome