Come evitare di russare

0
24
alcuni suggerimenti tra quelli che ti daremo qui sotto possono tornare utili per alleviare il disturbo o, nel migliore dei casi, per evitare di russare del tutto.

Russare può essere un disturbo fastidioso quando gli episodi di russamento si ripetono con costanza e sistematicità. Non solo causa un peggioramento della qualità della vita di chi soffre di questo disturbo, ma anche di chi convive e dorme insieme al soggetto interessato.

Il sonno è un’attività importantissima per la nostra salute e qualsiasi compromissione del suo corretto svolgimento può ridurre la qualità delle nostre condizioni di salute, minando al nostro riposo quotidiano e quindi portando a stanchezza, spossatezza e ad altri disturbi più o meno gravi.

Il fenomeno del russamento può essere legato a condizioni patologiche della persona, per questo motivo è indispensabile eseguire una corretta analisi e diagnosi del disturbo per decidere eventuali terapie da intraprendere. Dovresti consultare il medico per effettuare tutti i controlli appropriati e appurare che non ci siano patologie gravi a carico delle vie respiratorie o di altri organi e sistemi.

In qualsiasi caso, comunque, alcuni suggerimenti tra quelli che ti daremo qui sotto possono tornare utili per alleviare il disturbo o, nel migliore dei casi, per evitare di russare del tutto. Posto che questi rimedi possono essere risolutivi solo a patto che non ci siano altre patologie a carico dell’organismo, ecco alcuni consigli che ti diamo per limitare le cause che ti portano a russare.

 

Quali sono le cause che portano a russare

Le cause legate al disturbo del russamento possono essere molteplici. Se soffri di apnea notturna, sarai consapevole che il disturbo dipende in gran parte da questo. L’apnea notturna è una condizione che porta il soggetto a smettere di respirare anche per alcuni minuti.

Si tratta di un disturbo del sonno che può rivelarsi anche molto pericoloso e che occorre diagnosticare tempestivamente, per evitarne le possibili conseguenze negative.

Se riscontri sintomi come sonnolenza, mal di testa al risveglio, dolore toracico, ipertensione, mal di gola, sensazione di soffocamento durante la notte consulta subito un medico. Potrebbe sottoporti a un esame apposito, detto polisonnografia, in grado di diagnosticare l’apnea notturna e altri disturbi del sonno.

Altre condizioni che favoriscono il russamento sono la mollezza del palato, che tende a rilassarsi, “cadendo” verso il basso, ostruendo il passaggio dell’aria specialmente quando si dorme in posizione supina. Anche tonsilliti e raffreddori, che causano il gonfiamento delle tonsille e la congestione del naso, possono ridurre il diametro delle vie aeree. Anche la carenza di sono può portare a un rilassamento eccessivo dei tessuti della gola.

 

Evitare di russare: riduzione del peso

Una delle cose che possono portare la persona a russare è il sovrappeso. Il grasso che si accumula nella gola e nella zona del collo può portare a problemi respiratori e disturbare il passaggio dell’aria, causando, fra le altre cose, anche il russamento. Se il tuo peso è eccessivo, la prima cosa che dovresti fare è cercare di ridurlo. Perdere la massa grassa ti aiuterà a limitare il disturbo e a recuperare la qualità della vita che hai perso.

Evita cibi grassi e ipercalorici, come carni rosse, dolciumi, condimenti grassi, alimenti ricchi di zuccheri aggiunti, come bibite e succhi di frutta. Fai esercizio fisico e prediligi alimenti di origine vegetale, come frutta e verdura, pur non eliminando del tutto quelli di origine animale.

Inoltre, dovresti consumare pasti ridotti a cena, leggeri e sufficientemente lontani dall’orario in cui vai a letto, affinché la digestione non comprometta la qualità del sonno.

 

Elimina le cattive abitudini

Per evitare di russare dovrai toccare anche altri aspetti della tua quotidianità e rinunciare a qualche piacere. Fumare può aumentare e peggiorare la tua tendenza a russare perché causa un’infiammazione delle vie respiratorie, con conseguente aggravamento del russamento e di altri fenomeni legati alle stesse.

Oltre a smettere di fumare, dovrai limitare l’assunzione di alcol, specialmente prima di dormire. Questo perché uno degli effetti dell’alcol è quello di rilassare i muscoli, compresi quelli della gola. Puoi consumare alcol ogni tanto, anche se in ridotta quantità e negli orari lontani dal momento del sonno, in modo da smaltirlo prima di coricarti.

 

Dormi sul fianco

Dormire in posizione supina, come abbiamo detto, favorisce il rilassamento dei muscoli della gola e tende ad abbassarli sulla lingua. Per questo motivo, per evitare di russare o limitare il disturbo dovresti dormire di fianco, in modo da limitare il restringimento del canale respiratorio.

Se vuoi comunque dormire supino, procurati un cuscino per sollevare la testa leggermente. Esistono dei cuscini appositi, anti-russamento, che possono aiutarti ad evitare di russare, o almeno a ridurre il problema.

 

Evitare di russare con i cerotti nasali o il dilatatore nasale

I cerotti nasali sono appositamente creati per allargare le vie aeree superiori e tenerle aperte. Il cerotto va posizionato nella zona delle narici. Il dilatatore nasale funziona secondo lo stesso principio e può essere riutilizzato, poiché si inserisce nelle narici durante la notte e si toglie al risveglio. Entrambe le opzioni sono acquistabili presso le farmacie od online.

 

Consulta un medico

Se questi rimedi non funzionano comunque sei preoccupato della tua salute e delle possibili cause del tuo disturbo, consulta il medico e spiegagli i tuoi sintomi. Con la diagnosi di un professionista e la terapia giusta riuscirai a evitare di russare e a migliorare la qualità della tua vita e di quella di chi ti sta intorno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome