Come ammorbidire le scarpe

0
192
come ammorbidire le scarpe

Non sempre le scarpe nuove sono comode fin dall’inizio: spesso, si rivelano invece dure e rigide. Una peculiarità che non avevamo notato al momento della prova al negozio, che può buttarci nel panico e farci mordere le mani per aver speso dei soldi inutili, perché ormai ci siamo convinti che le scarpe siano completamente inutilizzabili. Ciò vale soprattutto quando si tratta di calzature di pelle, o di scarpe col tacco che sono di per sé poco comode, non riusciamo a pesare di poterci far passare anche quel difetto.

Una prospettiva anche peggiore e al limite del pessimismo cosmico si apre quando le scarpe in questione sarebbero da utilizzare a lavoro, magari per una giornata intera: in quel caso, il punto di rottura è assicurato.

Tuttavia, può capitare che le scarpe siano dure all’inizio, ma ciò non toglie che si possano ammorbidire col tempo e l’uso. E laddove questi due fattori manchino, possiamo intervenire con dei metodi fai da te abbastanza risolutivi.

Vediamo, quindi, come risolvere il problema della durezza e come ammorbidire le scarpe.

Ammorbidire le scarpe con l’uso

Sì, se avevamo pensato di non poter usarle, la soluzione per ammorbidire le scarpe sta invece dalla parte opposta: usarle.

In particolare, questo metodo è perfetto per ammorbidire le scarpe di pelle. Non dovrai limitarti a passeggiarci per un paio d’ore: probabilmente patirai un po’ all’inizio dell’operazione, però dovresti comunque sopportare il dolore e tenerle per almeno 4-5 ore.

Non è detto che tu abbia i primi risultati dopo questo lasso di tempo. È più probabile che tu debba ripetere l’operazione più volte, a distanza di giorni.

Comunque, per ammorbidire le scarpe in questo modo dovrai anche avere cura dei tuoi piedi: se il dolore è troppo, non sforzarti, perché potresti anche arrecarti danni. Piuttosto, a costo di allungare i tempi nel lungo termine, fai sessioni più brevi, ma costanti.

Procedi ogni due giorni, calzando le scarpe e camminando per delle ore. Potrebbe volerci molto tempo, in particolare se si tratta di calzature di pelle, poiché queste sono più refrattarie ad ammorbidirsi. Le pelli più sottili saranno, comunque, più cedevoli.

Ammorbidire le Scarpe di pelle con l’Olio

Questo metodo per ammorbidire le scarpe funziona bene con le calzature di pelle. Per prima cosa, procurati i materiali giusti: non dovresti usare un olio comune, ma piuttosto un olio specifico per scarpe. Ti consigliamo l’olio di ricino, l’olio di cocco, l’olio di visone, l’olio di vasellina oppure gli oli per il trattamento del cuoio. Tutti questi oli sono lubrificanti, nutrienti e agiscono ammorbidendo la pelle delle scarpe, senza alterarne la composizione e senza depositarsi all’interno del materiale.

Dopo aver scelto l’olio più adatto (fatti aiutare anche da un esperto, o da rivenditore stesso) pulisci bene le scarpe. Per applicare l’olio, bagna un fazzoletto o un panno e passalo sulla superficie. Non applicarne troppo e lascia scolare quello in eccesso. La pelle potrebbe impiegarci molto ad assorbire l’olio, ma non provare a “forzare” la cosa (pressando, o sottoponendo la scarpa al getto del phon o ad altre fonti di calore), perché l’assorbimento dovrebbe avvenire naturalmente.

Ammorbidire le scarpe col Phon

Un altro metodo per ammorbidire le scarpe può essere quello di riscaldarle col phon. Non dovrete sottoporre le calzature direttamente al getto del phon, ma indossarle e riscaldare le scarpe su vari punti, senza concentrarvi su uno. Dopo questa operazione, camminate tenendole indosso ed, eventualmente, applicate una cera per ammorbidire le scarpe di pelle.

Crema per le mani e latte detergente

Anche la crema per le mani può essere applicata sulla superficie delle scarpe per tentare di ammorbidire le scarpe, in particolare di pelle. L’unico inconveniente, è che questi prodotti potrebbero macchiare le scarpe, quindi andrebbero utilizzati solo su calzature di pelle scura.

Martello

Un altro modo per ammorbidire le scarpe dietro il tallone prevede l’uso del martello. Ovviamente non dovrete prendere a martellate le scarpe così come viene. Bensì, dopo aver coperto con un asciugamano spesso la superficie sulla quale compirete l’operazione per evitare di danneggiarla, poggiate la scarpa sul tallone (con le punte leggermente alzate in aria). Cercate di battere lievemente con il martello sul tallone dall’interno, facendo attenzione a moderare la forza.

Ammorbidire le scarpe con lo spray

Lo spray è utile sia per allargare ma anche per ammorbidire le scarpe. È un prodotto acquistabile presso i rivenditori specializzati ed è semplicissimo da usare: basta spruzzarlo sulla scarpa che dovrà essere indossata per alcune ore, avendo cura di camminarci.

Tendiscarpe

Il tendiscarpe non è un oggetto molto diffuso, ma potreste procurarvene uno presso un amico o un conoscente che ne sia in possesso. È senz’altro uno strumento d’altri tempi, ma specifico proprio per questo utilizzo, quindi efficace e anche risolutivo. Basta infilarlo nella calzatura e lasciarlo così, in modo che la tensione creata nella scarpa le ammorbidisca.

Vai da un esperto

Se tutti questi rimedi per ammorbidire le scarpe si sono rivelati inutili, pondera l’idea di affidarti a chi di calzature ne sa molto: accetta il fatto che un calzolaio potrebbe essere l’unico in grado di recuperare le tue scarpe.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome