Come ammorbidire le feci

0
24
Black woman suffering from stomach ache at home
African american woman suffering from stomach ache, close up, cropped

Quando evacuare diventa difficile il nostro corpo sembra reagire in modo davvero debilitante per noi. Le feci dure sono quasi sempre associate a condizioni di stipsi (stitichezza), di difficoltà a evacuare correttamente e senza difficoltà. Il tutto si traduce con un senso di stanchezza, pesantezza e gonfiore. Anche l’umore ne risente: sentirsi “bloccati”, avvertire un peso che non riusciamo a toglierci a livello dell’addome, ci causa un forte senso di disagio, tensione, inquietudine e ansia. Il nervosismo legato a questa situazione si aggiunge al possibile stress proveniente da fonti esterne e il tutto aggrava la nostra condizione. Questo perché anche lo stress può influire sulla regolarità del nostro intestino, alterandone così le funzionalità e i ritmi.

Oltre all’impossibilità di liberarsi del peso addominale, le feci dure si accompagnano spesso anche a una difficoltà fisica a espellerle, con conseguente comparsa di emorroidi anche molto dolorose.

Ma da cosa sono causate le feci dure? Vediamo di approfondire questo aspetto prima di passare a vedere come ammorbidire le feci.

 

Cause delle feci dure

Le possibili cause che stanno a monte della comparsa di feci dure sono molte. Una delle cause più frequenti delle feci dure, che occasionalmente possono manifestarsi in tutti, è la disidratazione. Assumere pochi liquidi rende le feci più dure e complica la loro espulsione.

Alla poca assunzione di liquidi si accompagna spesso una scarsa introduzione di fibre attraverso la dieta. Altre abitudini sbagliate che contribuiscono ad aggravare il problema possono essere la sregolatezza nei pasti, la tendenza a consumarli molto velocemente, la poca masticazione, una vita sedentaria, lo stress, il riposo non sufficiente, l’ansia e così via. Ovviamente, ci sono anche patologie che si associato a questa manifestazione, tra cui diverticolosi, sindrome del colon irritabile, colite, alcuni tipi di tumore.

Quando le feci rimangono dure per molti giorni di seguito o tendono a ripresentarsi frequentemente, consulta il medico e cerca insieme a lui l’origine di questo disturbo.

 

Ammorbidire le feci con la dieta

Una dieta bilanciata, sana e ricca ti dà un’arma in più per ripristinare e difendere il tuo equilibrio intestinale e la capacità di evacuare con facilità.

Abbiamo già visto come una dieta povera di acqua e fibre possa contribuire a indurire le feci. Motivo per cui, viceversa, acqua e fibre possono essere validi alleati per ammorbidire le feci.

 

Bevi molto

Bevi almeno due litri di acqua al giorno, se puoi, e cerca di introdurre liquidi anche con li alimenti solidi. Ad esempio, la frutta e la verdura, oltre ad essere preziose fonti di fibre, sono anche alimenti ricchi di acqua. Altri sintomi della disidratazione o di una idratazione insufficiente sono il mal di testa, la poca sudorazione, la nausea, la stanchezza, le vertigini, la secchezza della pelle. Valuta se possiedi anche questi sintomi e prova a considerare se non possa proprio essere la disidratazione l’origine del tuo problema.

 

Mangia cibi ricchi di fibre per ammorbidire le feci

Oltre all’acqua, le fibre sono indispensabili per migliorare la motilità intestinale e per ammorbidire le feci. Il sorbitolo contenuto nella frutta tende a legare l’acqua nelle feci, per cui la sua presenza abbondante rende le feci più morbide. Lo trovi nelle pesche, nelle pere, nelle prugne, nelle susine, nelle albicocche, nelle mele.

Di fibre sono ricchi i fagioli, le lenticchie, i piselli, i ceci e in generale i legumi. Anche le verdure, come gli spinaci, ortaggi, come cavolfiore, broccolo, ma anche nei cereali integrali.

Mangia anche yogurt per tenere attiva e in salute la tua flora batterica intestinale, che è un’alleata preziosa contro la costipazione. Puoi optare anche per il kefir e fermenti lattici attivi.

Puoi anche assumere quantità un po’ maggiori di caffè, ma senza esagerare. Il caffè, infatti, ha una lieve attività lassativa.

 

Riduci alcuni alimenti

Per riuscire ad ammorbidire le feci devi anche rinunciare almeno temporaneamente ad alcuni piaceri della tavola. Alcuni alimenti favoriscono la stitichezza e la permanenza del cibo nell’intestino. In particolare, dovresti ridurre l’assunzione di cibi ricchi di zuccheri e grassi. Ovviamente, questo vale tanto più se questi cibi sono anche poveri di fibre. Cerca di limitare cibi astringenti, come limone, cacao, mirtilli, e altri alimenti che tendono a facilitare la stipsi: banane, carote, riso e patate.

Fa’ piccoli pasti ma frequenti, mangia lentamente e mastica per bene ciascun boccone.

 

Come ammorbidire le feci con l’attività fisica

L’attività motoria è il secondo aspetto da tenere in considerazione quando si vuole risolvere il problema delle feci dure. Dovresti svolgere ogni giorno una piccola sessione (30 minuti) di attività fisica, che può essere la corsa, il ciclismo, il nuoto, la passeggiata veloce e così via.

 

Rilassati e allontana lo stress

Lo stress può causare costipazione. Inoltre, l’ansia di recarsi in bagno a cercare di evacuare, ipotizzando di non riuscirci, contribuisce a peggiorare la situazione.

In generale, la vita di ogni giorno ci presenta situazioni di stress travolta continue, che ci impediscono di rilassarci. Se troverai il modo di rilassarti farai decisamente un passo avanti nel tuo tentativo di ammorbidire le feci: pratica yoga, meditazione, respiri profondi, e rilassati. Anche i muscoli della zona addominale si rilasseranno e favoriranno il transito delle feci.

 

Consulta il medico

Se è già qualche giorno che riscontri il problema e hai seguito questo suggerimenti per ammorbidire le feci senza successo, oppure credi di non riuscire ad aspettare più per paura che la situazione si complichi, non indugiare: consulta il tuo medico.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome