Come coltivare lo Zafferano

coltivazione dello zafferano

0
406
Come coltivare lo Zafferano
Come coltivare lo Zafferano

Coltivazione dello zafferano

Anche se lo zafferano è una spezia costosa conosciuta come oro rosso, la coltivazione è comunque molto semplice ed accessibile a chiunque. Il suo prezzo dipende dall’intenso lavoro necessario per raccoglierlo, non perché è ​​difficile da coltivare.

Lo zafferano può crescere quasi ovunque nel mondo. Il tipo di terreno è molto più importante del clima della regione in cui si vuole coltivarlo.

zafferano Ciclo vegetativo

  • Piantare : da giugno a metà settembre
  • Fioritura : per tutto il mese di ottobre, dall’anno in cui è piantata (per grossi buldi -cormi)
  • Sviluppo vegetativo in inverno.
  • Le foglie si seccano a maggio.

Zafferano Suolo e Posizione

I bulbi di Zafferano ama un terreno ben drenato. Il terreno argilloso pesante deve essere evitato.

Il tipo di terreno ideale per la coltivazione dello Zafferano è un terreno neutro calcareo o limoso (da PH 6 a 8).

Per piccole aree come un orto o confini semplici, si può facilmente migliorare il terreno aggiungendo sabbia, torba o compost.

Il letto di zafferano deve essere in un luogo soleggiato, in particolare in autunno durante la fase di fioritura.

Preparazione del terreno

Per preparare il terreno, puoi vagare il terreno o arare profondamente (circa 20 cm) e aggiungere un po’ di concime o letame. Se usi concime azotato, è preferibile spargere sulla superficie solo dopo la semina.

Mantieni il terreno libero dalle erbacce fino alla semina (da giugno a settembre) e allenta il terreno prima di piantare i cormi di zafferano.

Preparando il letto di zafferano

I cormi di zafferano possono essere piantati direttamente nel terreno (bordi, giardini, campi ecc …) o in vasi o finestre (dentro o fuori).

Metti i cormi nel terreno a una profondità di 10-15 cm lasciando uno spazio di 10 cm tra di loro.

L’irrigazione non è necessaria. In caso di grave siccità a settembre, innaffiarli una volta ogni tanto sarà sufficiente.

Sementi si moltiplicano da un anno all’altro, da uno Cormo si può ottenere 5 sementi dopo 3 anni.

Precauzioni

Precauzioni contro i predatori

I topi e le arvicole di legno sono amano in modo particolare i cormi sia d’inverno che d’estate. Distruggendo i loro tunnel regolarmente permette di limitarne il numero.

I conigli, che amano particolarmente foglie e fiori, possono essere fermati solo con una recinzione sicura.

Evitare le malattie

Tre infezioni fungine possono danneggiare lo zafferano:

  1. Rhizoctonia crocorum : provoca l’ulcerazione marrone e lo smorzamento dei fiori.
  2. Fusarium – attacca il cormo e lascia una fascia di colore arancione al limite delle parti sane.
  3. Marciume delle radici viola – produce un marciume umido. È altamente contagioso; malattia chiamata anche “mort du safran” (morte dello zafferano)

Tutte queste malattie resistono alla maggior parte dei fungicidi, tuttavia, appaiono principalmente dal terzo o dal quarto anno. Di conseguenza, è consigliabile scavare i cormi e ripiantarli in un altro campo.

È preferibile non utilizzare nuovamente lo stesso campo per 10 anni.

Raccolta dello Zafferano
Raccolta dello Zafferano

Raccolta dello Zafferano

I fiori compaiono generalmente in ottobre (poco dopo il primo anno) e durano un mese.

Sono possibili due metodi di raccolta.

  • Se uno ha solo un piccolo numero di fiori, uno può lasciare il fiore e solo estrarre i 3 filamenti rossi dal pistillo con alcune pinzette. Questa operazione è chiamata taglio o rifilatura
  • Nel caso di grandi quantità di fiori, si dovrebbero raccogliere i fiori non appena sono sbocciati e quindi estrarre i pistilli rossi comodamente seduti attorno a un tavolo.

Per tagliare, si possono usare le unghie o piccoli strumenti come forbici o pinzette. Tagliare i fiori deve essere fatto subito dopo che sono stati raccolti per facilitare l’operazione.

Gli stami gialli e i petali viola non servono a niente.

Essiccazione dello Zafferano
Essiccazione dello Zafferano

Essiccazione dello Zafferano

I filamenti devono essere asciugati per essere conservati per l’uso.

L’asciugatura o essicazione può essere effettuata mettendo i pistilli su un setaccio in un luogo ben ventilato tra i 40 ed i 60 gradi, per 15 minuti. (Si può utilizzare anche un forno come essiccatore lasciandolo aperto o si lasciano essiccare sotto al sole).

Quando i filamenti saranno essiccati diventano molto leggeri e fragili.

Lo zafferano fresco, anche essiccato, è insapore. Si raccomanda di riporlo in un barattolo ermetico lontano dalla luce per almeno un mese prima del consumo. Lo zafferano mantiene il suo gusto per due anni.

Resa della coltivazione dello zafferano
Resa della coltivazione dello zafferano

Resa della coltivazione dello zafferano

Sono necessari circa 150 fiori per fare un grammo di zafferano secco.

Il primo anno di piantagione circa il 60% dei cormi produrrà un fiore ciascuno.

I due anni successivi i cormi daranno circa 2 fiori ciascuno.

zafferano saffron

Summary
coltivazione dello zafferano
Article Name
coltivazione dello zafferano
Description
Anche se lo zafferano è una spezia costosa conosciuta come oro rosso, la coltivazione è comunque molto semplice ed accessibile a chiunque. Il suo prezzo dipende dall'intenso lavoro necessario per raccoglierlo, non perché è ​​difficile da coltivare.
Marco D'Elia
Marco D'Elia
Marco D'Elia
Publisher Logo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome