Come fare i capelli mossi

0
142
Come fare i capelli mossi

Quando arriva l’estate, il look migliore per andare in spiaggia è sicuramente una chioma ondulata! Neanche a dirlo: richiama le onde del mare! Ma i capelli mossi non sono solo il perfetto look da spiaggia: una bella cascata di capelli tutti curve dà un tocco di eleganza e grazia anche in ogni altra occasione. Si può sfoggiare sia in situazioni galanti, sia in giornate assolutamente casual. Tuttavia, non sempre si ha la fortuna di avere dei bei capelli mossi grazie ai soli geni. Si ricorre, dunque, a ogni mezzo: ed è sempre molto difficile trovare l’equilibrio perfetto tra liscio e riccio. Inoltre, se si prova a farlo in modo artificiale, si aggiunge la complicazione di garantire la perfetta lucidità del capello. Sarebbe auspicabile, in effetti, riuscire a mantenere un capello lucido, che accentui e renda ancora più affascinante l’effetto dei capelli mossi. Tuttavia, perché il capello sia lucido, occorre che sia anche ben curato e in buona salute. Ma si possono avere capelli mossi e “sani” allo stesso tempo? Certo! È solo necessario non stressarli troppo, con piastre, phon e agenti chimici. Per avere un effetto morbido è consigliabile fare uso di balsami e oli nutrienti per capelli. Usandoli a ogni lavaggio, sarà molto più facile rendere più voluminosa la chioma. Ma venendo, finalmente, alla questione su come fare i capelli mossi: ecco alcuni consigli.

Come fare i capelli mossi: tecnica “scrunching”

Il primo metodo è il cosiddetto “scrunching”. Che significa? In un certo senso, significa “accartocciamento”. Dei capelli, chiaramente. Dopo aver lavato i capelli e averli idratati con il balsamo, dovrai procedere con l’asciugatura dapprima tamponando i capelli con l’asciugamano. Se vuoi dei capelli più voluminosi anche sulle radici, avvolgili con l’asciugamano fin sopra la testa. Cerca di evitare di usare pettini a denti stretti e spazzole, e se necessario pettina i capelli quando questi sono ancora bagnati, ma solo con un pettine a denti larghi. Dopodiché, quando avrai tolto il grosso dell’umidità con l’asciugamano, comincia ad accartocciare i capelli con movimento dal basso, cioè a partire dalle punte, verso l’alto. Applica una mousse o uno spray per accentuare i ricci. Capovolgi la testa e continua ad accartocciare i capelli verso l’alto. Rimettiti in posizione normale e ripeti l’operazione ogni 5-10, lasciando asciugare naturalmente.

Come fare i capelli mossi con le mollette

Puoi anche fare i capelli mossi servendoti di alcune mollette. Ti basterà prima dividere i capelli ancora umidi in piccole sezioni. Dopodiché, attorciglia ciascuna sezione, fino a farle risalire fin sopra la testa, formando come dei piccoli chignon composti da anellini uno sopra l’altro. Fissali con delle mollette, degli elastici o dei beccucci. A questo punto, spruzza della lacca per fissare la posa. Lascia asciugare i capelli naturalmente e scioglili. Ricorda che più le sezioni saranno piccole e sottili, più le onde saranno strette e definite.

Come fare i capelli mossi con il diffusore

Il diffusore può essere uno strumento utile per asciugare i capelli senza danneggiarli troppo e dando loro una piega ondulata. Imposta il phon a temperatura bassa. A testa in giù, applica alcune ciocche sul diffusore, ma tienilo a una certa distanza dalla testa. Puoi anche asciugare i capelli dopo averli attorcigliati formando dei torchon. Fissa poi tutto con uno spray o un gel, oppure una lacca per un’azione più fissante.

Come fare i capelli mossi con trecce

Uno dei metodi più classici per fare i capelli mossi è quello delle trecce. Valido soprattutto per chi ha i capelli lunghi, consiste semplicemente nell’intrecciare i capelli quando sono ancora umidi. Puoi scegliere il numero di trecce: una per onde più voluminose e meno marcate, due per onde più strette e definite e così via. Più stretta e sottile sarà la treccia, più le onde saranno piccole. Asciuga poi con il phon o al naturale. Puoi anche passate la piastra sopra, ma ciò, ovviamente, contribuirà a stressare ancora di più i capelli.

Fare i capelli mossi con la piastra

Per fare i capelli mossi con la piastra avrai bisogno di una piastra adatta, rotonda e non non piatta. Prima di tutto, dividi i capelli in sezioni. Prendi una sezione e mettila fra le lastre della piastra. Dopodiché, arrotola la ciocca verso l’alto, e tira verso il basso. Poi ripeti il passaggio, ma partendo dalla base: arrotola la ciocca allontanandoti dalla radice e rilascia i capelli. Ripeti questa operazione più volte e su tutte le sezioni suddivise. Infine, applica lo spray fissante o la lacca.

Fare le onde con i bigodini

Puoi anche usare dei bigodini, flessibili o no, per fare i capelli mossi. Arrotola le ciocche nei bigodini e tienili così finché i capelli non si saranno asciugati naturalmente, oppure finché non li avrai asciugati con il phon. Ricorda che, anche in questo caso, più piccoli saranno i bigodini e più definite e strette saranno le onde!

Fare i capelli mossi velocemente

Se non hai molto tempo a disposizione, prova a usare questo metodo: bagna le ciocche dei capelli e attorcigliale attorno al dito. Sfila il dito e fissale così con delle mollette o delle forcine. F ai così con tutte le ciocche in cui suddividerai i capelli, dopodiché asciuga col phon e libera le ciocche.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome