superbonus 110 come funziona

Il superbonus 110% è vantaggioso, ma non tutti possono usufruirne: vuoi sapere come fare ad ottenere questo bonus e se rientri nelle categorie?

0
69

Come fare ad avere il superbonus 100%

Oggi, grazie al superbonus 110%, chiunque esegua un intervento di ristrutturazione può beneficiare di questo valido aiuto. Il superbonus 110% non è altro che un’agevolazione che rientra in quello che viene definito Decreto Rilancio: questo è stato approvato allo scopo di andare ad elevare al 110% l’aliquota di detrazione di tutto l’insieme di spese che sono state a partire dal 1°luglio 2020 e fino al 30 giugno 2022. Bisogna ricordare che il superbonus 110% risulta essere valido esclusivamente per alcune tipologie di interventi che vengono effettuati e non per qualsiasi tipologia di lavorazione.

In maniera specifica, il superbonus 110% può essere richiesto da tutti coloro i quali hanno necessità di effettuare interventi che hanno il compito di andare a migliorare l’efficienza energetica di un’abitazione, interventi antisismici, installazione di impianti fotovoltaici o installazione di infrastrutture che hanno il compito di ricaricare veicoli elettrici all’interno di edifici. Attraverso quest’agevolazione è possibile andare a sistemare e migliorare le condizioni attuali del proprio edificio con la conseguente possibilità di ottenere uno sconto in fattura.

Ovviamente, bisogna ricordare che per beneficiare del superbonus è necessario rispettare alcune regole: una di queste consiste nel dover necessariamente portare a termine i lavori di ristrutturazione entro la data ultima di validità del bonus (chiaramente, ti ricordiamo che ci sono alcune eccezioni, come nel caso di interventi di lavorazione effettuati su condomini e simili). Per poter richiedere il bonus è necessario compilare un modulo avendo cura di inserire al proprio interno tutti i dettagli necessari per la conseguente approvazione.

Per ottenere il superbonus 110% ci sono alcune condizioni, poiché quest’agevolazione non può essere ottenuta da chiunque.

Come fare ad avere il superbonus 110%

Se ti stai chiedendo come fare per ottenere il superbonus, è necessario ricordare che per poter ottenere lo sconto in fattura e la cessione del credito per interventi di detrazione superbonus 110%, è necessario ottenere il cosiddetto visto di conformità da parte di un commercialista, caf, consulente del lavoro ecc: questo documento ha il compito di andare ad attestare la sussistenza dei presupposti necessari che danno diritto alla detrazione d’imposta. Proprio per questo motivo, la prima cosa da fare per ottenere il superbonus è quella di richiedere e ottenere questo visto. Una volta che sono stati ottenuti i dati è necessario che questi vengano tutti quanti inviati e dunque trasmessi per via telematica all’Enea; al contempo, è necessario che vi sia in allegato un testo rilasciato da parte di un tecnico abilitato che dovrà attestare il rispetto dei requisiti tecnici minimi previsti affinché si possa beneficiare dell’agevolazione. In linea generale, è importante precisare che il superbonus può essere utilizzato come una detrazione pari al 110% che può essere recuperabile in 5 anni. Ovviamente, è importante ricordare che il destinatario del credito d’imposta potrà ricevere il tutto in 5 oppure in 10 anni, come previsto dalla legge precedente.

Chi può beneficiare del superbonus 110%?

Come già anticipato prima, non tutti possono beneficiare del bonus. In linea generale, ricordiamo che il superbonus 110% può essere applicato a diverse tipologie di interventi che dovranno necessariamente essere effettuati da persone fisiche che detengono un immobile, il quale deve essere posto all’esecuzione dell’intervento; al tempo stesso, possono approfittare di quest’agevolazione anche tutte le persone fisiche che sono proprietarie o comproprietarie con altre persone fisiche di edifici costituiti da 2 a 4 unità immobiliari distintamente accatastate. In entrambi i casi però, è necessario ricordare che queste persone fisiche devono essere obbligatoriamente al di fuori dell’esercizio di attività di impresa, arti e professioni.

Altri soggetti che possono beneficiare del bonus sono anche gli istituti autonomi case popolari: in questo caso però, l’agevolazione riguarda le spese che vengono sostenute entro giugno del 2023 (se alla data del 31 dicembre 2022 è stato completato almeno il 60% di tutta la lavorazione prevista dall’intervento).

Il superbonus 110% può essere utilizzato anche da Onlus, associazioni di volontariato e associazioni di promozioni sociale, oltre a cooperative di abitazione a proprietà indivisa e infine, associazioni e società sportive dilettantistiche (in questo caso però i lavori possono essere destinati esclusivamente ai soli immobili o parti di immobili adibiti a spogliatoi e non per altre parti). Come possiamo vedere, risulta essere molto vantaggioso in quanto può essere sfruttato da un numero elevato di persone.

Quali tipologie di interventi sono agevolabili con il superbonus 110%?

Ovviamente, il superbonus 110% non copre qualsiasi tipologia di intervento, ma solo alcuni: per questo motivo, prima di richiedere il bonus sarebbe opportuno assicurarsi che l’intervento che si vuole eseguire sia soggetto a detrazione. Detto questo, il superbonus copre tutte quelle tipologie di interventi rivolti ad isolare termicamente gli involucri; sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale sulle parti comuni; sostituzione di impianti di climatizzazione invernale sugli edifici familiari oppure sulle unità immobiliari di edifici plurifamiliari; interventi antisismici e molto altro ancora.

Vogliamo ricordarti che qualora non potessi usufruire di questo bonus, ti aiuteremo comunque a trovare quello che più si addice alle tue esigenze visto l’elevato numero di bonus disponibili.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome

Accetto la Privacy Policy